Bacheca
Attivata la sezione "audio - lezioni"

 E’ stata attivata la sezione "audio - lezioni", dove sarà possibile riascoltare le lezioni di Italiano, Storia e Geografia....

continua ›

Altri avvisi in bacheca ›
23/09/2010
LE MIE VACANZE ESTIVE...

Le mie vacanze sono durate tre settimane e in questo lasso di tempo ho fatto molte cose divertenti. All’inizio ho trascorso una settimana in una città delle Marche: Gabicce Mare. Il viaggio per Gabicce è stato lungo, infatti, ci abbiamo impiegato sette ore ad arrivare, per via del traffico. La mattina seguente sono andato a pescare sugli scogli, però, purtroppo, l’unica cosa che ho rimediato è stato un bel taglio al piede sinistro. Gli altri giorni sono passati facendo le cose che si fanno al mare, ad eccezione di una mattina e un pomeriggio. La mattina in questione sono andato da Gabicce Mare a Riccione in bicicletta passando per diversi paesi. Il pomeriggio seguente sono andato all’acquario di Cattolica dove ho visto squali, razze, orate, scorfani, murene…ecc. Poi sono passato nel settore dei rettili per ammirare serpenti,draghi di komodo, lucertole, camaleonti, rospi, rane. Il più bel ricordo di Gabicce Mare è rappresentato da un ristorante chiamato “Osteria del pesce povero”; non solo per gli ottimi tagliolini allo scoglio che preparavano, ma soprattutto per la gentilezza e la cordialità che in nessun ristorante di Milano troverete mai. Rientrando sono passato per San Marino dove ho acquistao tre magliette dei Simpson. Al rientro da Gabicce ho incontrato mio padre, per andare ad Alberga, in Liguria. La stanza era molto ampia, infatti aveva 7 posti letto e un balcone lungo 10 metri.
Il balcone si affacciava su una ferrovia, quindi potete immaginare da soli il baccano che ci potesse essere.
Alcune mattine andavamo in spiaggia per giocare a carte, prendere il sole e nuotare.
Una sera, a differenza delle altre, sono andato a Borgio Verezzi per festeggiare il compleanno della nonna della fidanzata di mio padre che compiva 84 anni.
Tutti quanti hanno mangiato le linguine alla “Vecchia darsena” a parte il fratello della fidanzata di mio padre,che ha preferito la pizza. Dopo la settimana ad Albenga mio padre mi ha accompagnato in montagna da mia madre e suo marito. In montagna, ho camminato, raccolto i funghi, giocato a mini golf e sono andato a Gardaland. Mi sono divertito sulle montagne russe; ho visto un film in 4-d; sono andato su una giostra che conduceva in alto e poi giù in picchiata nel vuoto; sono salito, infine, su un gommone che mi ha trasportato in delle rapide. I giorni seguenti sono andato al parco avventura dove ho superato i percorsi da 6 metri e da 9 metri. I tracciati si snodavaono si fra gli alberi e gli ostacoli, che io ho superato; si trattava di tronchi che si muovevano, i fili sospesi nel vuoto, ponti tibetani e la tela del ragno. Infine, purtroppo,sono rientrato a Corsico per un nuovo anno scolastico.
 



Matteo Alticozzi